Live Sicilia

Gdo

Department store di prima classe
Ecco la Rinascente a Palermo


Articolo letto 3.097 volte

VOTA
0/5
0 voti

palermo, rinascente, Zapping
La Rinascente di Palermo riapre in centro, in via Roma all’angolo con piazza San Domenico. L’inaugurazione è stata un vero e proprio evento, curato da Anna Burgio delle Gazzere, con tanto di tappeto rosso per gli invitati.

Un’affluenza eterogenea, tra esponenti del mondo dell’arte, della politica e dell’imprenditoria. Su ogni piano performance live, fra le piumate ballerine in nude look e il dj set di dj Coleman del The Box di New York, ed un percorso gastronomico fra uno spiedino di mozzarella di bufala campana e uno di cozze alle erbette aromatiche (non senza concludere con la pasticceria artigianale).

Ecco 4.065 metri quadrati distribuiti su 5 piani e un’offerta davvero completa che, replicando il format di Milano Piazza Duomo, include anche una food hall. Il palazzo è d’epoca, ma è stato completamente ristrutturato per ospitare un department store all’avanguardia, i cui interni sono stati progettati dai più importanti designer del momento. "Abbiamo realizzato una struttura per progettazione e offerta di pari livello a quelle più importanti d’Europa – dichiara Alberto Baldan, direttore generale La Rinascente - Il concetto di department store si rifà all’idea di evasione, più che di mera compravendita". Un luogo da vivere, insomma, in cui rilassarsi e con cedersi qualche sfizio.

“Questo è il primo punto vendita della catena creato ex novo – racconta Salvatore Papale, responsabile La Rinascente Palermo – Abbiamo effettuato un intervento importante, tra messa a nuovo del palazzo e impiego di forza lavoro, inserendo nell’offerta 250 brand, made in Italy, internazionali e molti in esclusiva”.

Il piano terra, dedicato alla bellezza e agli accessori, è opera di Flavio Albanese (che si è anche occupato del rifacimento della facciata, scegliendo di preservare lo stile barocco del palazzo, non senza inserire elementi contemporanei, come vetri e led, sul lato che affaccia su via Roma) che ha voluto creare un ambiente di grande impatto visivo: gres grigio per il pavimento, legno bianco e nero laccato lucido e semi lucido per gli arredi espositivi. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, dalle proposte di make up (tra cui in esclusiva Dolce & Gabbana), alle borse (sempre in esclusiva, Burberry, Givenchy, Salvatore Ferragamo, See by Chloé, Vanessa Bruno, Trussardi 1911 e Rodo), fino alle calzature (per la prima volta reparto internamente gestito da La Rinascente) e agli accessori (da Swarovski a Montblanc).

Al primo piano la collezione uomo, in cui lo studio Dordoni Architetti ha attuato una rivisitazione del concept della “piazza”, con portali a tutta altezza in lamiera naturale che delimitano il passaggio dalla zona centrale, dove il prodotto, esposto su tavoli e stender, presenta stili diversi, dal formale all’upper casual, fino agli accessori e alle collezioni.

Al secondo piano è di scena la moda donna, dove Vincent Van Duysen ha progettato linee pure e forme pulite, ma anche giochi di contrasto tra finiture in marmo di Carrara e pavimenti in legno grezzo di quercia, un soffitto in tessuto metallico; adiacente, uno spazio più soft per le collezioni intimo, con muri in grigio perla e tavoli in lacca cinese rossa.

Al terzo piano casa, design e life style, ed è lo studio Cibic & Partners, che ha scelto colori neutri per lasciare agli oggetti un ruolo da protagonisti e ha disegnato panche e tavoli da esposizione realizzati in acciaio brunito e spazzolato.

Arrivati fin qui non tutti si aspettano un intero piano food hall con tanto di terrazza panoramica, aperto tutti i giorni fino alle 24. Qui si può scegliere tra le proposte gastronomiche di Peppe Giuffré, un take away per gourmet e un ristorante della miglior tradizione siciliana; il mozzarella bar di Obikà, con la sua selezione di mozzarelle di bufala campana DOP e un lounge bar con terrazza: questa, si affaccia su piazza San Domenico, che è sempre stata lì…ma sembra di ammirarla effettivamente per la prima volta.