Live Sicilia

La protesta dei familiari delle vittime

"Facebook ama Provenzano"


Articolo letto 453 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Bernardo Provenzano

Bernardo Provenzano



''Su Facebook impazzano i fans di Provenzano, lo vogliono libero, lo vogliono capo. Non poteva che andare a finire così". Lo scrive, in una nota, la portavoce dell'associazione fra i familiari delle vittime dei Georgofili, Giovanna Maggiani Chelli. ''Stiamo vivendo giornate di grande angoscia - continua Maggiani Chelli - e abbiamo la netta impressione che la mafia abbia vinto la sua partita più importante, quella di trovare sempre più adepti, perché in fondo sono i mafiosi e i loro figli che fanno la vita buona non noi e i nostri di figli, quelli che la mafia ha massacrato con il beneplacito dello Stato''.
''Le Procure di Firenze, Palermo e Caltanissetta - conclude la nota - hanno in mano le indagini sui mandanti esterni alla mafia per le stragi del 1993. O si decidono a portare in aula di giustizia la verità su quei vergognosi massacri per i quali sono stati condannati i puri esecutori materiali, o il proselitismo della mafia fra i cittadini troverà sempre piu' consensi''.