Live Sicilia

CALTANISSETTA

Processo a ex presidente antiracket, Comune parte civile


Articolo letto 489 volte

VOTA
0/5
0 voti

antiracket, comune, parte civile, presidente, processo, Le brevi
L'amministrazione comunale di Caltanissetta sarà parte civile nel procedimento contro l'ex presidente dell'associazione antiracket, Rino Biancheri, indagato circa un anno fa per appropriazione indebita e malversazione di contributi. La giunta presieduta dal sindaco Michele Campisi ha deliberato la costituzione di parte civile in considerazione del danno patrimoniale subito dal comune che aveva a suo tempo deliberato la cessione in comodato d'uso di un immobile in via De Nicola come sede dell'associazione. Inoltre la giunta aveva anche deliberato un contributo di circa sei mila euro all'anno come fondo di riserva per le vittime dell'usura. Biancheri due anni fa, in qualità di presidente dell'associazione antiracket, assegnò un contributo di circa 150 mila euro a due imprenditori nisseni che sarebbero stati vittima di usura. In realtà, secondo l'accusa, i due beneficiari non avevano diritto ai fondi dell'associazione da qui l'indagine a carico di Biancheri che si dimise dalla carica.