Live Sicilia

Tra le ipotesi torna quella del delitto di mafia

Chi ha ucciso Enzo Fragalà?


Articolo letto 821 volte

VOTA
0/5
0 voti

enzo fragalà, francesco messineo, Cronaca
Chi ha ucciso Enzo Fragalà, avvocato, persona onesta e principe del foro palermitano.  Chi ha fatto scempio del corpo dell'avvocato Enzo Fragalà,  massacrato a bastonate martedì sera davanti al suo studio e morto, dopo un'agonia lunga tre giorni? E perché? La pista professionale, che vede nell'attività del legale la causa del delitto, è ancora quella privilegiata. Ma si comincia a parlare di altro, di un altro sentire che porta a Cosa nostra e che sta prendendo piede in queste ore nei pensieri degli inquirenti.  I carabinieri stanno investigando a fondo nell'attività professionale del legale. Hanno sequestrato fascicoli processuali più o meno recenti trattati dalla vittima e dal suo studio. In particolare gli inquirenti si sono concentrati su quattro o cinque casi relativi a fatti di sangue. E la matrice mafiosa, accantonata in un primo momento per le modalità dell'aggressione, ora non è del tutto esclusa. Anzi, diventa via via più plausibile.  ''A Palermo - dicono gli investigatori - tranne che chi ha agito sia un folle, è difficile che un gesto tanto brutale ed eclatante possa essere fatto senza almeno il consenso di Cosa nostra''. Una valutazione che potrebbe essere confermata dal silenzio dei detenuti mafiosi. Quando i boss, in passato, hanno voluto prendere le distanze da certi episodi l'hanno fatto. Anche dalle aule di giustizia e in modo eclatante. Questa volta, invece, nessuno ha parlato. Pure le modalità dell'agguato sollevano interrogativi. Il killer ha agito davanti allo studio del legale - dimostrando di conoscere le abitudini del penalista - a pochi metri dal palazzo di giustizia, che in teoria dovrebbe essere strettamente controllato dalle forze dell'ordine. Una zona, quella scelta dall'assassino, molto rischiosa. E poi le bastonate alla nuca: un gesto brutale, una punizione, un avvertimento orribile.