Live Sicilia

CATANIA

Uccise il genero per difendere la figlia: 16 anni


Articolo letto 631 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
E' stato condannato a 16 anni di reclusione per omicidio Salvatore Petralia, il fabbro di 62 anni che il 23 giugno 2008 uccise ccon tre colpi di fucile da caccia il genero, Giorgio Spanò, di 38 anni, al culmine di una lite familiare. L'omicidio avvenne nell'abitazione della vittima, a San Giovanni La Punta, nel Catanese. La sentenza è stata emessa dal Gup di Catania a conclusione del processo che è stato celebrato con il rito abbreviato. Il sostituto procuratore Lina Trovato aveva chiesto la condanna dell'imputato a 20 anni di reclusione. Petralia, che fu arrestato da carabinieri, secondo l'accusa, sarebbe intervenuto in difesa della figlia, che il genero stava picchiando durante un litigio. Spanò morì dopo il ricovero nell'ospedale Cannizzaro.