Live Sicilia

La Chinnici: "Aumentare da 4 a 7 le ore di reperibilità"

Troppi assenteisti alla Regione
Arriva la 'stretta' dell'assessorato


Articolo letto 619 volte


chinnici, dipendenti regionali, funzione pubblica, reperibilità, sicilia, Politica
Tornano a crescere le assenze dei dipendenti regionali e l'assessorato alla Funzione pubblica, guidato da Caterina Chinnici, ha avviato le procedure per aumentare da 4 a 7 le ore di reperibilità per i controlli medici di chi si assenta per motivi di salute.

Il dato emerge dal monitoraggio dell'assessorato che ha verificato come fra il luglio e il novembre 2009 sono aumentate l'assenza. Per la Chinnici la motivazione è legata “alla modifica delle fasce orarie di reperibilità, che, a giugno del 2009, sono state ridotte da 11 a 4 ore”. Così i dipendenti regionali avrebbero approfittato della norma, non essendo più costretti ad attendere il medico fiscale per tutta la giornata. “Abbiamo, pertanto, avviato le procedure per adeguare la disciplina regionale alle disposizioni statali” spiega la Chinnici che ha diramato una direttiva in cui richiama la responsabilità, in capo ai dirigenti, di vigilare in materia di assenza dal luogo di lavoro.

Nello stesso documento si dispone che gli uffici regionali devono dotarsi di “sistemi di rilevazione automatica delle presenze che non consentano la lettura di eventuali duplicazioni abusivamente realizzate”. Ogni dipartimento dovrà monitorare le assenze avendo riguardo alla ripetitività rispetto al giorno della settimana e alle motivazioni.

I risultati dei controlli confluiranno al dipartimento regionale della Funzione pubblica che cirerà la raccolta dei dati che saranno girati al gruppo di monitoraggio costituito negli uffici di diretta collaborazione dell'assessore. Ma “le valutazioni resteranno, invece, in capo all'organo politico, per l'adozione di eventuali provvedimenti” conclude la Chinnici che auspica una buona valutazione rispetto all'iniziativa anche da parte dei sindacati.