Live Sicilia

Dopo i fatti di Favara

La solidarietà del governo
regionale alla polizia


Articolo letto 507 volte

VOTA
0/5
0 voti

favara, polizia, Dal Palazzo
Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e l'assessore regionale ai Beni culturali e all'Identita' siciliana, Gaetano Armao, esprimono a nome di tutto il governo solidarieta' agli agenti di Polizia che ieri, all'Istituto Alberghiero 'Gaspare Ambrosini' di Favara, sono stati oggetto di contestazione da parte di uno sparuto gruppo di studenti durante una lezione sulla legalita'.

"Quello che e' accaduto ieri all'Istituto Alberghiero di Favara - hanno detto Lombardo e Armao - e' inqualificabile. Il gesto e' grave, e diventa ancora piu' grave perche' e' avvenuto in una scuola, luogo deputato all'istruzione dei giovani". "La mafia e' violenza e sopraffazione - hanno aggiunto - ma e' anche il frutto di una mentalita' sbagliata e di un'educazione negata. Ai giovani va insegnato che gli agenti di Polizia e, in generale, gli uomini che rappresentano lo Stato sono un riferimento importantissimo perche' ci aiutano a liberarci dai prepotenti, dai sopraffattori e, in una parola, da quella 'malasignoria' rappresentata dalla mafia".

"La legalita' e' un valore fondamentale - hanno concluso il presidente della Regione e l'assessore - ed e' alla base dello Stato di diritto. Si tratta di concetti basiliari che abbiamo il dovere di trasmettere alle giovani generazioni. E' necessario spiegare ai ragazzi che senza la legalita' e, soprattutto, senza il rispetto per chi, ogni giorno, rischia la propria vita per garantire la nostra sicurezza, vengono meno le condizioni fondamentali di una qualunque comunita' civile".