Live Sicilia

Miccichè manda un messaggio a Lombardo

"Raffaele, da te mi aspetto di più
Altrimenti che ci stiamo a fare?"


Articolo letto 448 volte


gianfranco miccichè, raffaele lombardo, Politica
"Il vero grande male della Sicilia non è solo la mafia, ma anche la burocrazia. Il compito del Pdl-Sicilia è quello di lavorare al governo della regione, così come al Parlamento siciliano per liberare la nostra terra da questa assurda cultura del blocco". Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Micciché, nel corso del suo intervento alla manifestazione 'Pdl Sicilia incontra i giovani' che si sta svolgendo all'hotel Des etrangers di Siracusa. "Mi aspettavo di più dal governatore Raffaele Lombardo. Dobbiamo aspettarci di più e continueremo a chiedergli di più. Noi - aggiunge - vogliamo togliere il pallino del gioco dalle mani dei burocrati, il loro ruolo è quello di fare le cose, con celerità e senza troppi inghippi, ma se non le fanno devono spiegarci il perché". "Oggi il sistema della burocrazia va cambiato - sottolinea Micciché - e ai miei deputati dico: o portiamo a casa il risultato della semplificazione burocratica oppure noi del Pdl Sicilia non abbiamo più motivo di stare in questo governo". "Non potremo - aggiunge - più pretendere credito e definirci i veri rivoluzionari della Sicilia e soprattutto non avremo più credibilità agli occhi dei tanti giovani che sognano un futuro migliore. Se non portiamo a casa questo risultato l'intero nostro progetto perderà di forza".