Live Sicilia

LICATA

Gli negano il sussidio e minaccia di suicidarsi. Denunciato un sessantenne


Articolo letto 381 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Un sessantenne di Licata, dopo essere entrato in Comune per chiedere un sussidio economico, è andato in escandescenze e dopo aver scagliato un pugno contro la vetrata di una porta, ha afferrato un pezzo di vetro e portandoselo alla gola minacciando di suicidarsi. Tutto questo è avvenuto davanti al vice sindaco Marina Barbera. L'uomo, che ha anche minacciato il vicesindaco, è stato denunciato.