Live Sicilia

Palermo, la denuncia dei sindacati

Allarme "munnizza"


Articolo letto 698 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
La "munnizza" invade la provincia di Palermo. Secondo Cgil, Cisl e Uil, infatti, oltre al territorio ricadente nei 27 comuni del Consorzio Coinres, i rifiuti riempiono anche le strade della zona costiera, da Isola delle Femmine a Trappeto, nei 12 comuni dell'Ato Pa 1. Le organizzazioni della categoria igiene ambientale parlano di "forte tensione determinatasi nel territorio dell'Ambito territoriale Palermo 1", nonostante i lavoratori "non siano in sciopero o in stato di agitazione, ma a totale disposizione della societa'". La stessa società, dicono i sindacati, ha manifestato l'impossibilità di gestire il servizio nei 12 comuni di competenza per la mancanza di liquidità necessaria per il pagamento dei salari, per il funzionamento dei mezzi e per la messa in sicurezza delle strutture adibite ad autoparco. "Tutto ciò - aggiungono le sigle sindacati - ha generato il panico tra le maestranze, il tutto aggravato dall'arrivo in alcuni comuni di ditte private esterne incaricate dagli stessi comuni a gestite l'emergenza igienico sanitaria. Ci chiediamo, come mai gli stessi comuni soci trovino le risorse per pagare ditte esterne e non per provvedere ai pagamenti arretrati". Sarebbe più logico che i sindaci dei comuni soci, "trovassero il coraggio e la determinazione di riconoscere di non essere in grado di gestire la società. Se non si ha questo coraggio provino a dare le dimissioni da amministratori, lasciando alla Regione il compito di commissariare non solo i comuni inadempienti, cioè quelli che hanno determinato questa crisi, ma la stessa guida della societa' d'ambito".