Live Sicilia

Musica

Torna in Sicilia Daniil Trifonov
Giovane talento del piano


Articolo letto 688 volte

VOTA
0/5
0 voti

Daniil Trifonov, messina, piano, teatro savio, Zapping
Un gradito ritorno per il pubblico siciliano, quello di Daniil Trifonov, pianista russo che a soli 18 anni è uno dei più talentuosi pianisti del panorama internazionale, vincitore nel 2008 del Concorso Pianistico Internazionale Repubblica di San Marino. La primavera scorsa si era guadagnato la stima e l’affetto di Trapani, Alcamo, Messina e Ragusa, e ora ritorna al Teatro Savio di Messina il 12 marzo, con un recital dedicato a Fryderyk Chopin, di cui quest’anno ricorre il duecentesimo anniversario della nascita.

In programma, dunque, le Tre Mazurche op. 56, intrise di puro spirito polacco e stilisticamente molto impegnative; la Sonata n. 3 op. 58, vasto poema pianistico, frutto della maturità espressiva e tecnica di un compositore in anno (1845) di grazia; l’innovativa quanto all’epoca incompresa Polacca-Fantasia in la bemolle maggiore op. 61, la cui architettura – “fantasiosa” appunto – pur tradendo la polacca da un punto di vista formale, riesce a mantenerla perfettamente riconoscibile da quello espressivo. Chiudono il concerto, i Tre racconti delle Fate op. 51 di Medtner e la Suite da L’Uccello di Fuoco di Stravinskij, a testimonianza di come la sperimentazione “avanguardistica” di forma e colore operata da Chopin, sia confluita nella produzione dei compositori russi del secolo successivo.

Questo per Trifonov è un gradito ritorno in Italia dopo la tournée che lo ha portato, a seguito della vittoria del premio Guzik Foundation Career Grant nel 2009, anche negli Stati Uniti, dove ha conquistato pubblico e critica americani con la performance d’esordio alla prestigiosa Carnegie Hall di New York.

La carriera del giovane Trifonov, ai suoi albori, è già costellata da riconoscimenti internazionali (Guzik Foundation Award di San Francisco, primi premi a concorsi pianistici quali Repubblica di San Marino, Moscow Open Artobolevskaya, International Television Competition for Young Musicians) e da collaborazioni con importanti orchestre (Moscow Chamber Orchestra, Siberian Symphony Orchestra, Nizhniy Novgorod Philharmonic, Yaroslavl Philharmonic, “Musica Viva” Chamber Orchestra), degne di un veterano. La vittoria alla terza edizione del Concorso Pianistico Internazionale “Città di San Marino” e l’attenzione d’autorevoli addetti ai lavori, come Philippe Entremont che lo ha definito senza esitazioni “un vero, grande, talento”, sono per Trifonov incoraggiamenti, stimoli a proseguire nella costante, impervia ricerca di equilibrio tra prodezza tecnica e la propria dimensione interpretativa. Diplomato sotto la guida di Tatiana Abramovna Zelikman, già insegnante di Evgeny Lifschitz, Alexander Kobrin e Alexei Volodin, Trifonov prosegue nel suo perfezionamento con Sergei Babayan al Cleveland Institute of Music, ricordando tra i suoi modelli ispiratori anche Rachmaninov, Sofronitsky, Lipatti, Hofmann e Friedman.

La tournée italiana di Daniil Trifonov si protrarrà per tutto il 2010 con numerose date in Italia (Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Verdi di Trieste, Sala della Filarmonica di Rovereto). Quest’anno, oltre a partecipare a una folta schiera di concorsi in tutto il mondo, Trifonov rappresenterà la Russia all’Eurovision di Vienna, concorso televisivo per giovani pianisti.


Daniil Trifonov, nato in Russia a Nizhniy Novgorod nel 1991, ha iniziato gli studi musicali all’età di 5 anni. Con un Primo Premio assoluto e il Premio Speciale della giuria per la migliore interpretazione del brano d’obbligo commissionato dal concorso a Chick Corea, trionfa al III Concorso Pianistico Internazionale della Repubblica di San Marino nel 2008, una vittoria seguita a corto raggio dal quinto premio al IV International Scriabin Competition di Mosca. Tra le molte altre, prestigiose targhe che affollano la teca del giovane pianista russo i primi premi del Moscow Artobolevskaya Competition for Young Pianists, dell’International Competition Memory of Mendelssohn, del Nutcracker International Television Contest for Young Musicians, del Chamber Ensembles Festival “The Return”, del Romantic Music Festival for Moscow Young Musicians, e del 5° International Chopin Competition for Young Pianists di Pechino (3° premio). Vincitore di numerose borse di studio - tra cui la Yuri Rozum International Charity Foundation Scholarship, la Scriabin Scholarship, la “New Names” Scholarship, la “Young Talents of Russia” Foundation Scholarship e il Guzik Foundation Award del 2007 - Trifonov ha completato gli studi al Gnesins Special Middle Music School di Mosca sotto la guida della Prof.ssa Tatiana Abramovna Zelikman, e attualmente prosegue nel suo perfezionamento con Sergeij Babayan al Cleveland Institute of Music. Daniil Trifonov si è già esibito con molte orchestre e ha partecipato a vari festival in Russia, Germania e Austria. In Italia ha già tenuto diversi recital e nell'ottobre 2008 ha partecipato a una tournée con la Siberian Symphony Orchestra eseguendo il Terzo Concerto op. 26 di Sergej Prokofiev, diventato uno dei suoi cavalli di battaglia. Nel 2009 a seguito della vittoria del premio Guzik Foundation Career Grant, Trifonov è partito per una tournée in Italia e negli Stati Uniti, dove ha conquistato pubblico e critica americani con la performance d’esordio alla prestigiosa Carnegie Hall di New York.

La sua agenda per il 2010 prevede vari concerti trai i quali due importanti debutti italiani: a Milano con l’Orchestra Verdi, sotto la bacchetta di Gavriel Heine, e a Venezia in un recital al Teatro La Fenice. La sua attività musicale contempla anche la composizione, in particolare di brani per pianoforte e orchestra.