Live Sicilia

RIBERA

Uccise il presunto amante della moglie: condanna confermata


Articolo letto 767 volte

VOTA
0/5
0 voti

filippo sciacchitano, giuseppe di leo, ribera, Le brevi
La Cassazione ha confermato la condanna a 14 anni e 8 mesi Filippo Sciacchitano, accusato di aver ucciso Giuseppe Di Leo il 30 aprile del 2008, a Ribera. Secondo la ricostruzione dei carabinieri che, subito dopo l'omicidio, acquisirono la testimonianza di un vigile urbano che aveva assistito alla scena, l'omicida ha agito con premeditazione perché era convinto che Di Leo avesse una relazione con la sua ex moglie. Schiacchitano chiese un incontro chiarificatore in un bar di via Fazello. La discussione è però degenerata e Filippo Sciacchitano ha ucciso Di Leo con un grosso coltello che aveva addosso.