Live Sicilia

Palermo

Clima a rischio, Consiglio rinviato


Articolo letto 616 volte

VOTA
0/5
0 voti

comune, consiglio comunale, presidenza, rinvio, Cronaca
L'Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale, sentita la conferenza dei capigruppo consiliari, ha deciso di annullare la sessione delle sedute consiliari previste per oggi e domani. La decisione è stata presa, a seguito "del clima molto teso - si legge in una nota - che si è creato in questi giorni a Piazza Pretoria" dove anche questa mattina hanno manifestato gli ex Pip e i cenciaioli dell'Apas che chiedono di essere stabilizzati. I primi lavorano per conto della Spo, società per l'occupazione, svolgono varie funzioni dalla pulizia negli uffici, nelle scuole e delle spiagge, e ricevono un sussidio dalla Regione di circa 600 euro mensili. I lavoratori dell' "Apas", sollecitano da mesi un riconoscimento formale da parte del Comune. In passato avevano attuato altre forme di protesta, sfociate anche nell'intervento della polizia.

Insorge Davide Faraone, capogruppo del Pd, a Palazzo delle Aquile: “L’annullamento della sessione di Consiglio Comunale a causa dell’occupazione di Palazzo delle Aquile, e del  grave stato di agitazione sociale, è un fatto gravissimo. In questo momento Palermo è una città dove la democrazia è sospesa. Decenni di amministrazione che hanno  mortificato l’economia privata, esaltando quella pubblica mirata solo alla costruzione di clientele e che oggi, con il venire meno delle risorse che fin qui l’hanno sostenuta, hanno portato ad un emergenza sociale senza precedenti per la città. Palermo è una nave senza capitano, dove l’emergenza è ormai istituzionalizzata, e dall’amministrazione attiva non viene nessun input per la soluzione di questa drammatica situazione”.