Live Sicilia

L'intervista a "Repubblica"

Lombardo: "Non sono un profeta"


Articolo letto 707 volte

VOTA
0/5
0 voti

intervista repubblica, raffaele lombardo, Le brevi
"Mi vengono attribuite dal quotidiano La Repubblica doti profetiche che non possiedo circa una presunta implosione prossima ventura del Pdl". Lo afferma il presidente della Regione Raffaele Lombardo in merito all'intervista pubblicata oggi. "In verità, come si legge nella stessa intervista - dice Lombardo - ho solo evidenziato che va al crespucolo la stagione di questo finto bipolarismo italiano di cui il presidente Berlusconi è stato protagonista insieme ad altri, periodo in cui i maggiori partiti sulla scena hanno causato la confusione che si registra nel paese e la preoccupante disaffezione dell'elettorato". "Su questi presupposti - aggiunge - ho manifestato il rammarico istituzionale e personale perché dallo scorso novembre il presidente del Consiglio ha unilateralmente scelto di non parlare con il presidente di una delle più grandi regioni italiane in cui il Pdl, anziché sostenere il governo regionale nell'azione riformatrice, ha deciso, con l'avallo del coordinamento nazionale, di collocarsi all'opposizione".