Live Sicilia

DENISE

Udienza rinviata


Articolo letto 529 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Il tribunale di Marsala, presieduto da Riccardo Alcamo, ha rinviato al 25 maggio prossimo il processo per il sequestro della piccola Denise Pipitone, che si è aperto oggi e in cui è imputata con l'accusa di sequestro di minore la sorellastra della bimba, Jessica Pulizzi. La prima udienza è stata caratterizzata da una serie di schermaglie procedurali, a cominciare dall'istanza presentata dai legali della difesa, che hanno chiesto che la loro assistito venga giudicata dal tribunale dei minori perché, al momento del rapimento avvenuto a Mazara del Vallo l'1 settembre del 2004, aveva solo 17 anni. Una richiesta già avanzata nel corso dell'udienza preliminare ma respinta dal Gup. La difesa si è opposta anche alla costituzione di parte civile del padre naturale di Denise, Piero Pulizzi, che è anche il genitore dell'imputata. Il tribunale ha rinviato ogni decisione alla prossima udienza. In aula erano assenti sia Jessica Pulizzi sia l'altro imputato, il tunisino Gaspare Ghaleb, ex findazato della ragazza, che però dove rispondere solo di false dichiarazioni al Pm.