Live Sicilia

Quattrocchi: "Spatuzza è attendibile"

"Fermare il bingo": quando la mafia
nel '94 ha interrotto le stragi


Articolo letto 702 volte

VOTA
0/5
0 voti

firenze, georgofili, mafia, spatuzza, stragi, tagliavia, Cronaca

"Fate sapere a 'madre natura' di fermare il bingo". E' quanto dissero, secondo il collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza, Francesco Tagliavia e il padre Pietro a Cosimo Lo Nigro, affinché lo riportasse a Giuseppe Graviano e riferendosi alle stragi. Il colloquio sarebbe avvenuto il 12 gennaio del 1994 durante l'udienza di un processo. A riferirlo è stato il procuratore capo a Firenze, Giuseppe Quattrocchi, spiegando che il racconto "univocamente orientato" del collaboratore di giustizia Spatuzza ha trovato riscontri "anche in dettagli per noi importanti per verificarne l'attendibilità".

"Lo consideriamo attendibile - ha aggiunto Quattrocchi - altrimenti non avremmo avviato di nostra iniziativa le procedure per ammetterlo al programma di protezione provvisoria a cui poi si sono associate Caltanissetta e Palermo" . Prima della strage dei Georgofili, in una localita' siciliana, Santa Flavia, Francesco Tagliavia incontrò Matteo Messina Denaro e Giuseppe Graviano, ai quali dette la disponibilità dei suoi uomini a partecipare all'attentato. Il 22 maggio 1993, cinque giorni prima della strage, Tagliavia venne arrestato.