Live Sicilia

Pdl: i misteri dell'incontro di Roma

"Nessuna tregua con Miccichè"
"No, è arrivato il disgelo"


Articolo letto 564 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Gianfranco Miccichè

Gianfranco Miccichè



L'incontro di  Roma tra il presidente del Senato Renato Schifani, il Guardasigilli Angelino Alfano e il sottosegretario Gianfranco Miccichè, voluto da Berlusconi per tentare di riportare il sereno nel Pdl in Sicilia, ''non ha sortito gli effetti sperati''. Lo rivela il coordinatore siciliano del Pdl, Giuseppe Castiglione. Alla fine della colazione, organizzata a palazzo Giustiniani, Schifani e Alfano, cui fa riferimento la maggioranza del partito in Sicilia, avrebbero preso atto delle posizioni politiche confermate da Miccichè, che dopo la scissione del gruppo all'Assemblea regionale, punta dritto verso la creazione del Partito del Sud. La frattura nel Pdl siciliano, col gruppo di Miccichè che sostiene il governo di Raffaele Lombardo, dunque, sembra ormai insanabile. ''L'incontro, fortemente voluto dal presidente Berlusconi - dice Castiglione - è stato un ulteriore tentativo di ricucitura, convinti come siamo che un Pdl unito potrà raggiungere meglio gli obiettivi che sono stati individuati al momento della sua costituzione appena un anno fa. L'incontro, purtroppo, non ha sortito gli effetti sperati''. ''Noi - aggiunge Castiglione - non condividiamo chiaramente la costituzione di un partito del Sud, di cui non si conoscono gli attori e gli obiettivi e sulle cui versioni la confusione regna sovrana: un partito del Sud con Berlusconi, un partito del Sud senza Berlusconi, un partito del Sud alleato di Berlusconi, un partito del Sud alternativo alla Lega ma sul modello della Lega''. ''Noi abbiamo creduto e crediamo nel Pdl e subito dopo le elezioni regionali - conclude Castiglione - ci attiveremo per ridare nuovo slancio a questo grande progetto politico, un partito vivace all'interno ma con una sola leadership, quella di Silvio Berlusconi''.

Di parere diverso un altro autorevole commento. "A differenza di quanto dichiarato da Giuseppe Castiglione, pur attingendo dalle medesime fonti, a noi non risulta affatto che l'incontro tra il sottosegretario Miccichè, il presidente Schifani e il ministro Alfano sia stato infruttuoso". Lo afferma il parlamentare nazionale del Pdl Pippo Fallica, segretario di Presidenza della Camera dei deputati che replicando alle dichiarazioni del co-cooridnatore del Pdl in Sicilia Giuseppe Castiglione sottolinea come a Palazzo Giustiniani "ha prevalso la cordialità. E' stato un primo passo verso il disgelo. Se poi -conclude Fallica- sono state disattese le speranze di qualcuno, è un problema che a noi non riguarda, la nostra speranza è che si continui a percorrere questa strada".