Live Sicilia

L'arresto dell'Architetto

Mcl: "Liga sospeso dall'11 marzo"


Articolo letto 793 volte

VOTA
0/5
0 voti

architetto, arresto, giuseppe liga, mcl, movimento cristiani lavoratori, palermo, Cronaca
In relazione all'arresto dell'architetto Liga e delle gravi accuse a lui rivolte, la presidenza nazionale e quella provinciale di Palermo del Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl) confidano in un "rapido accertamento dei fatti e si mettono a disposizione della magistratura per qualunque chiarimento o informazione utile a far luce sulle vicende oggetto dell'inchiesta palermitana e per accertare le relative responsabilità". "Già dall'11 marzo scorso - è detto in una nota - in seguito ad articoli di giornale che riferivano di un presunto coinvolgimento di Liga in fatti all'attenzione della magistratura, il Mcl ha provveduto a emanare un provvedimento di sospensione, a scopo cautelativo, dello stesso Liga dall'incarico di reggente in Sicilia, finché tutti i fatti non verranno definitivamente accertati, provvedendo contestualmente a sostituirlo con il vicepresidente Antonio Di Matteo. Nella stessa occasione medesimo provvedimento è stato preso con riferimento all'incarico di Consigliere nazionale". In ogni caso il Movimento Cristiano Lavoratori ribadisce la "propria totale estraneità rispetto a fatti oggetto dell'indagine dei giudici di Palermo che hanno coinvolto l'arch. Liga e altre persone", e sottolinea che "nell'ambito della vita associativa del Mcl il comportamento e gli atti dell'arch. Liga sono sempre stati improntati a estrema correttezza".