Live Sicilia

Si avvicina il bilancio

Ancora un mese di esercizio provvisorio


Articolo letto 474 volte

VOTA
0/5
0 voti

esercizio provvisorio, michele cimino, Politica
Michele Cimino

Michele Cimino



Che il rinvio fosse ormai inevitabile s'era ben capito. E che Raffaele  Lombardo al riguardo non si stracciasse le vesti, pure. Oggi il  passaggio sarà formalizzato in commissione Bilancio all'Ars, dove  arriverà la proproga di un mese dell'esercizio provvisorio, che anche  quest'anno, come nel 2009, proseguirà fino al termine massimo previsto  per legge, ossia la fine di aprile. L'Ars dovrà quindi votare le  proroghe dell'esercizio provvisorio e dei contratti dei precari. Poi si  affronterà il ciclo di bilancio vero e proprio. L'emendamento del  governo che riscrive la manovra ieri finalmente ha visto la luce. Il  testo è stato depositato ieri in commissione dall'assessore al Bilancio  Michele Cimino. Dentro si trova il credito d'imposta fortemente voluto  dal segretario del Pd Giuseppe Lupo, che ancora ieri ha chiesto una  corsia preferenziale per il provvedimento che prevede sgravi alle  aziende che assumono (fino a 416 euro al mese se si assumono donne).
In Finanziaria trova posto anche la riforma dei consorzi di bonifica  (ridotti da 11 a 4), e dell'Esa. Si mette mano anche alle società  partecipate, altra pratica targata Pd, con una cura dimagrante che  prevede liquidazioni, blocco delle assunzioni e tetti agli stupendi dei  manager. Il governo pensa anche di aumentare la tassazione a carico dei  petrolieri dal 7 al 12 per cento e di tagliare le spese dei  dipartimenti. Ma ci sarà tempo, assicura Cimino, per discutere tutto con  le parti sociali. Rudi Maira e Innocenzo Leontini parlano già di  "sconfitta del governo" costretto a rinviare il bilancio di un altro  mese. Ma nella maggioranza, che ha appena incassato il sì dell'Ars sulla  riforma dei rifiuti, la si pensa diversamente.