Live Sicilia

PALERMO

Omicidio del Borgo: chiesti 26 anni per l'accusato


Articolo letto 1.033 volte

VOTA
0/5
0 voti

giovanni de luca, giuseppe pecoraro, omicidio borgo, Le brevi
Il pm Ambrogio Cartosio ha chiesto la condanna a 26 anni di carcere per Giuseppe Pecoraro, accusato dell'omicidio di Giovanni De Luca, ucciso nella piazza del Borgo Vecchio, a Palermo, il 2 ottobre del 2005. Per i due coimputati - Daniele Russo e Gianluca Lo Coco - il magistrato ha chiesto, rispettivamente, 3 e 5 anni per favoreggiamento. Il magistrato, nella sua requisitoria, ha sottolineato il pesante clima di omertà che ha condizionato le indagini che hanno avuto una svolta solo grazie alle rivelazioni del pentito Fabio Nuccio, fratello del collaboratore di giustizia, Nino. Al termine delle conclusioni Cartosio ha chiesto la trasmissione degli atti alla Procura per falsa testimonianza a carico di 5 testi. De Luca venne ucciso perché, durante una discussione tra Pecoraro e l'ex cognato Daniele Russo, aveva preso le parti di quest'ultimo. Il processo, in corso davanti alla corte d'assise, é stato rinviato al 14 aprile per le conclusioni delle parti civili