Live Sicilia

AGRICOLTURA

Crisi, Cia e Confagricoltura in piazza a Palermo


Articolo letto 621 volte

VOTA
0/5
0 voti

agricoltura, cia, confagricoltura, sciopero, Economia, Le brevi
Cia e Confagricoltura Sicilia scenderanno in piazza domani, a Palermo, per porre all’attenzione dell'Ue, dei governi nazionale e regionale e delle assemblee elettive nazionali e regionale la necessità di immediati interventi per il settore agricolo messo in ginocchio dalla crisi di mercato che si è sommata alla crisi strutturale che le organizzazioni agricole ormai denunciano da decenni.
I motivi della protesta verranno spiegati alla stampa domani, martedì 13 aprile, alle 11, presso la sede di Confagricoltura Sicilia (Via Alessio di Giovanni, 14 – Palermo).
Sotto lo slogan “Sicilia è agricoltura” le organizzazioni di categoria hanno chiamato a raccolta tutte le sigle del mondo agricolo, dalla Coldiretti alle Centrali cooperative, dai sindacati dei lavoratori dell’agroalimentare a tutti i produttori agricoli. “Perché uniti si vince e oggi più che mai dobbiamo fare sentire una sola voce per chiedere gli interventi necessari per
affrontare la profonda crisi del settore agricolo dell’Isola, per la difesa del reddito e del lavoro agricolo, per la valorizzazione dell’agroalimentare siciliano”, sostiene Gerardo Diana, presidente regionale di Confagricoltura.
“Chiamiamo a raccolta tutte le forze attive e produttive del mondo agricolo – spiega Carmelo Gurrieri, presidente regionale della Cia – perché l’agricoltura oltre a rappresentare uno
degli assi portanti dell’economia siciliana è un elemento vitale per la difesa, la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente delle aree rurali e interne dell’Isola nonché per il mantenimento dell’equilibrio sociale”.
Cia e Confagricoltura hanno sollecitato anche l’adesione dei Comuni, delle Province, delle Camere di Commercio e hanno messo on-line il sito www.siciliagricolturaday.it sul quale è possibile registrare l’adesione alla giornata di mobilitazione sia da parte di singoli cittadini che di agricoltori, enti locali, strutture economiche, associazioni, ecc.