Live Sicilia

Il sottosegretario risponde alla Vicari

Concessione a rischio
Mondello cambia volto?


Articolo letto 1.131 volte

VOTA
0/5
0 voti

concessione, italo-belga, mondello, simona vicari, Cronaca, Politica
E' stata avviata nei confronti dell'immobiliare "Italo-Belga" la procedura per l'emanazione del provvedimento di decadenza della concessione per la spiaggia di Mondello, a Palermo, per "l'abusiva sostituzione di altri nel godimento della concessione". E' quanto emerge dalla risposta data, quest'oggi, in aula al Senato, dal sottosegretario di Stato, Carlo Giovanardi, all'interrogazione parlamentare della senatrice Simona Vicari (Pdl) presentata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La Italo-Belga detiene in concessione 36 mila metri quadrati di area demaniale. Il provvedimento è stato proposto dalla Capitaneria di porto ed avviato dall'assessorato Regionale al Territorio e Ambiente lo scorso 16 marzo, informa Vicari. "Forse - aggiunge - si apre una nuova storia: quella che potrebbe vedere Mondello ancora più bella, con nuove iniziative, nuove creatività imprenditoriali, nuovo turismo. Speriamo che accada". La vicenda scaturisce dal rapporto tra l'immobiliare Italo Belga e la società Normanna, gestore con un contratto di servizi, scaduto il 31 dicembre del 2009, del ristorante "Charleston". La Capitaneria di porto avrebbe constatato che "sotto l'apparente forma del contratto di servizi, si cela in realtà un vero e proprio affidamento della gestione dell'attivita". "Oltre all'avvio della procedura di decadenza della concessione per l'Italo Belga - come riferito, in aula, dal sottosegreatrio - afferma Vicari - l'assessorato regionale ha notificato, sempre il 16 marzo, alla 'Normanna' l'ingiunzione di sgombero dal ristorante "Charleston" di Mondello".
DEMANIO:VICARI,VERSO DECADENZA CONCESSIONE SPIAGGIA MONDELLO
(ANSA) - PALERMO, 15 APR - E' stata avviata nei confronti
dell'immobiliare 'Italo-Belga' la procedura per l'emanazione
del provvedimento di decadenza della concessione per la spiaggia
di Mondello, a Palermo, per 'l'abusiva sostituzione di altri
nel godimento della concessione'. E' quanto emerge dalla
risposta data, quest'oggi, in aula al Senato, dal
sottosegretario di Stato, Carlo Giovanardi, all'interrogazione
parlamentare della senatrice Simona Vicari (Pdl) presentata al
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La Italo-Belga
detiene in concessione 36 mila metri quadrati di area demaniale.
Il provvedimento e' stato proposto dalla Capitaneria di porto
ed avviato dall'assessorato Regionale al Territorio e Ambiente
lo scorso 16 marzo, informa Vicari. 'Forse - aggiunge - si apre
una nuova storia: quella che potrebbe vedere Mondello ancora
piu' bella, con nuove iniziative, nuove creativita'
imprenditoriali, nuovo turismo. Speriamo che accada'.
La vicenda scaturisce dal rapporto tra l'immobiliare Italo
Belga e la societa' Normanna, gestore con un contratto di
servizi, scaduto il 31 dicembre del 2009, del ristorante
'Charleston'. La Capitaneria di porto avrebbe constatato che
'sotto l'apparente forma del contratto di servizi, si cela in
realta' un vero e proprio affidamento della gestione
dell'attivita'. 'Oltre all'avvio della procedura di decadenza
della concessione per l'Italo Belga - come riferito, in aula,
dal sottosegreatrio - afferma Vicari - l'assessorato regionale
ha notificato, sempre il 16 marzo, alla 'Normanna' l'ingiunzione
di sgombero dal ristorante 'Charleston' di Mondello'.(ANSA).