Live Sicilia

PALERMO

La folla cerca di linciarlo
Rapinatore salvato dalla sorella


Articolo letto 510 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
La presenza casuale della sorella, che stava facendo la spesa, ha salvato dal linciaggio un rapinatore arrestato a Palermo dalla polizia dopo un sanguinoso assalto a un esercizio commerciale. Il bandito, Massimiliano Calabria, di 38 anni, si e' presentato ieri sera armato di tagliabalsa al supermercato Todis di via dell'Orsa Minore, intimando al cassiere di consegnargli tutto il denaro contante. La scena e' stata notata dal direttore, che dopo avere telefonato al 113 si e' lanciato contro il malvivente ingaggiando, insieme al cassiere, una furiosa colluttazione con Calabria. I due, benche' feriti alla testa dal tagliabalsa, sono riusciti a bloccare il rapinatore. Ad avere la peggio e' stato il direttore del supermercato, operato d'urgenza per una ferita alla tempia all'ospedale Civico e ancora in prognosi riservata. Il bandito e' stato subito circondato da un capanello di persone che inveiva contro di lui: solo la presenza della sorella, che ha implorato pieta', e l'arrivo immediato degli agenti, lo ha salvato dal linciaggio. Calabria e' stato rinchiuso in carcere con l'accusa di tentata rapina aggravata, lesioni personali gravi, tentato omicidio e porto abusivo d'arma da taglio.