Live Sicilia

Palermo in emergenza

Munnizza, punto e a capo


Articolo letto 486 volte

(RP) Maledetta munnizza, cattiva, comunista e dura d'orecchio. Diego Cammarata,  appena qualche mese fa: "Io, la mia sfida l’ho già vinta. In questi mesi abbiamo operato con tenacia e caparbietà per mettere ordine nei conti e nei servizi di Amia e ci siamo riusciti. La raccolta è tornata regolare". E allora?

VOTA
0/5
0 voti

cassonetti, diego cammarata, palermo, Cronaca
(RP) Maledetta munnizza, cattiva, comunista e dura d'orecchio. Diego Cammarata,  appena qualche mese fa: "Io, la mia sfida l’ho già vinta. In questi mesi abbiamo operato con tenacia e caparbietà per mettere ordine nei conti e nei servizi di Amia e ci siamo riusciti. La raccolta è tornata regolare". E allora? Il primo cittadino (e figurati l'ultimo) scherzava? Ma scherziamo? E' colpa della munnizza che vorrebbe candidarsi alla prossima tornata come sindaco di Palermo, in combutta col Pd. Perciò resiste alla pulizia, solo per smentire Diego. Per sfregio.

Noi però siamo fiduciosi. Oggi è un altro giorno. Ci sveglieremo, con un bel sole di primavera, al cospetto dello spettacolo di una Palermo ripulita, tirata a lucido, come Vienna per Capodanno. Fino a ieri cumuli di munnizza a tradimento brulicavano da Mondello fino alle periferie. Ovunque, macchine ferme, omini, donnine e ombre, intenti a scaricare - pardon a conferire - sacchetti magari fuori orario come per una liberazione, con la certezza di trovarli lì la mattina dopo. I partigiani del cassonetto. Domani, anzi oggi, è un altro giorno. Ci sveglieremo e non  troveremo più un refolo di spazzatura fuori posto. Niente più roghi, né esasperazione, né rivolte urbane.

Ps. Ci siamo svegliati con questa notizia: anche la notte scorsa i vigili del fuoco hanno lavorato per domare diversi incendi appiccati da cittadini esasperati ai cumuli di pattume che invadono le strade della città. I roghi di maggiori proporzioni sono stati innescati nei quartieri periferici di Bonagia, nelle vie Albiri e Orsini, e di Baida, in via Torre delle palme.
Però non è colpa del sindaco che ha vinto. E' la munnizza che non ci sta a perdere.