Live Sicilia

Gastronomia

Cibus, Sicilia protagonista
142 aziende all'edizione 2010


Articolo letto 663 volte

VOTA
0/5
0 voti

aziende, cibus, Cucina, gastronomia, sicilia, Zapping
Saranno 142 le aziende siciliane  presenti al CIBUS di Parma in calendario da oggi al 13 Maggio.  Il  “Salone internazionale dell’alimentazione” per eccellenza, giunto alla sua quindicesima edizione.  L’evento quest’anno punta a mettere in luce la crescente attenzione ai mercati esteri , con investimenti ancor più significativi sull’incoming, grazie anche alla proficua collaborazione con l’ICE, Istituto per il Commercio con l’Estero, il Ministero delle Sviluppo Economico, la Regione Emilia Romagna e al contributo di Cariparma - Credit Agricole. La Francia sarà il Paese ‘d’onore’, Giappone e Cina Sud Orientale aree focus, Stati Uniti e Svizzera Paesi “obiettivo”. Un momento per poter metter in bella mostra i propri muscoli per gli operatori del settore agroalimentare siciliano. Una vetrina dove confluiranno antichi saperi ed  idee innovative tali da convogliare l’amore per la propria terra e la volontà economica, estranea a chi non guarda aldilà del proprio confine. A tagliare il nastro è stato il Ministro della Salute Ferruccio Fazio ed il Commissario europeo della Salute John Dalli. Giornate all’insegna di convegni, eventi per la tutela dei prodotti alimentari a denominazione d’origine, novità di prodotto, rimandando a tal proposito una trattazione più completa nella “Guida all’innovazione” che sarà distribuita in loco. Questi sono solo alcuni degli appuntamenti in calendario. Seguiranno dimostrazioni e, naturalmente, degustazioni. Particolare attenzione sarà riservata inoltre al “Premio Cibus International Export Awards” destinato alle aziende particolarmente attive nell’export del prodotto italiano. Dolce Italia, il Salone del dolciario, è da sempre la tradizionale manifestazione complementare di Cibus, organizzata per diffondere in Italia e all’estero la conoscenza dei prodotti dolciari italiani, sarà l’elemento goloso per non fare a nemo di leccarsi le dita. Imbocca al lupo pertanto alle aziende siciliane presenti a questo importante salone, per un mercato in forte crescita e dai connotati economici, ambientali e sociali di notevole pregio.