Live Sicilia

Il segretario regionale dell'Udc

Romano: "Quelle di Lombardo
sono esternazioni farneticanti"


Articolo letto 477 volte


lombardo, mafia, regione, saverio romano, sicilia, udc, Politica
“Leggo esterrefatto le esternazioni farneticanti di Lombardo". Così il segretario regionale dell'Udc, Saverio Romano, commenta gli ultimi risvolti della vicenda che in questi giorni sta investendo il presidente della Regione Raffaele Lombardo. "Alfano ha torto - si legge in una nota diffusa dall'esponente dell'Udc- quest’uomo non è in difficoltà, è disperato, e me ne dispiaccio sinceramente. Continuerò a sostenere con convinzione la sua lontananza da Cosa Nostra, fin  quando non sarà provato definitivamente il contrario. Non gli permetterò però - prosegue Romano - di difendersi calunniando e mistificando la realtà: negli ultimi dieci anni Lombardo è stato un protagonista indiscusso nella vicenda politica siciliana che egli oggi dice di abiurare ma sappiamo tutti dove oggi sia il potere, chi lo detenga e come lo eserciti. Oggi Lombardo decide gli assessori fuori dai partiti, i dirigenti generali interni ed esterni, i manager delle Asp, degli ospedali e i loro sottoposti, il sottogoverno regionale e tante altre articolazioni del potere locale in maniera spregiudicata e clientelare. Lo invito ad un sussulto di dignità. Chieda scusa al sottoscritto - conclude -  all’UDC e ai siciliani, tutti e tre accomunati dal suo tradimento. E chieda scusa con un gesto: si dimetta”.