Live Sicilia

Lo "sgarbo" di Lombardo a Miccichè

"Cipe indecente:
ha rapinato la Sicilia"


Articolo letto 592 volte


cipe, fotovoltaico, lombardo, micciché, Cronaca, Politica
''E' indecente che il Cipe non abbia finanziato il progetto di una grande fabbrica per la produzione di pannelli fotovoltaici in Sicilia che vede insieme Stm, Sharp, Enel e Cassa depositi e prestiti. E' una rapina, il Sud si deve organizzare per reagire''. Lo ha detto il Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, in una pausa dei lavori della conferenza di Palermo a Palazzo Abatellis per la costituzione del Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect).  'In Italia - ha aggiunto - si profila la necessita' di una stretta sulle pensioni e sugli stipendi degli statali: pagano i piu' deboli. Occorre una reazione civile davanti a questo andazzo che massacra il Sud''.
'L'autonomia senza una politica autonomistica - ha concluso - non puo' funzionare. Non la si puo' affidare ad uomini legati alle logiche dei Governi centrali. Solo con un vero spirito autonomista si puo' operare con responsabilita' e governare un'autonomia che, in Sicilia, ha oltre 60 anni ma che finora e' mancata''.

L'attacco di Lombardo è al Comitato interministeriale per la programmazione economica diretto dal sottosegretario Gianfranco Miccichè, alleato di Lombardo nel governo di minoranza che guida la Regione. Bisognerà capire se la dura presa di posizione del Governatore lascia presagire una spaccatura col leader del Pdl o se la polemica è diretta alle politiche del governo Berlusconi. In  entrambi i casi la mossa del Governatore sembra quasi una strategia di smarcamento dal Pdl.