Live Sicilia

Presenti i ministri Maroni, Alfano e Gelmini

Tanti eventi e ragazzi da tutta Italia
Domenica si ricorda l'eccidio di Capaci


Articolo letto 606 volte

VOTA
0/5
0 voti

addio pizzo, alfano, borsellnio, capaci, celebrazioni, falcone, manifestazioni, maroni, Cronaca
Domenica 23 maggio si terranno a Palermo le celebrazioni per il ricordo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. In occasione della ricorrenza del diciottesimo anno dalla morte di Giovanni Falcone, è pronta una serie di manifestazioni alle quali saranno presenti Angelino Alfano, ministro della Giustizia, Roberto Maroni, ministro dell’Interno e Maria Stella Gelmini, ministro della Pubblica Istruzione. Numerosi gli appuntamenti: studenti da tutte le parti d’Italia giungeranno a Palermo con due navi che portano il nome dei due magistrati uccisi. In via Notabartolo, come ogni anno, riempiranno la strada dando il via ad un corteo con musica e canti. In diverse piazze di Palermo si svolgeranno domenica alle 10.00 incontri tra i ragazzi e alcune autorità in prima linea contro la lotta alla mafia. In piazza Magione sarà installato un albero di tredici metri che sarà chiamato “l’albero del domani”, mentre nella piazza del municipio di Partinico e nel campo di baseball dello Zen saranno allestiti stand da Addio Pizzo e Libera. Altre piazze ospiteranno diverse manifestazioni: da San Giuseppe Iato in memoria di Giuseppe Di Matteo, il bambino ucciso dalla mafia, al Palaoreto di Santa Maria di Gesù a Brancaccio dove 700 bambini saranno impegnati nel “Gioco del Quirinale”.

Oggi pomeriggio a Capaci in piazza Calogero Troia il presidente del Senato, Renato Schifani, insieme al presidente della provincia, Giovanni Avanti, inaugurerà un secondo albero Falcone. Altre figure istituzionali come Pietro Grasso, procuratore nazionale antimafia e Antonio Manganelli, capo della Polizia, saranno presenti inoltre nell’aula bunker dell’Ucciardone dove interverranno insieme ai ministri Maroni e Alfano. Durante questo incontro il presidente della provincia, Giovanni Avanti e il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, porranno le loro firme sul protocollo d’intesa per un nuovo campus scolastico. Il campus, compreso nelle iniziative del progetto del Miur “Più scuola, meno mafia”, sorgerà a San Lorenzo e avrà a disposizione un bene confiscato alla mafia.

La rassegna si chiuderà domenica sera alle 20.30 al teatro Politeama, dove verrà proiettato il cartone animato “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi”. Il cartone, ispirato alle vicende dei due magistrati, diretto da Rosalba Vitellaro, andrà in onda in estate su Rai Tre.