Live Sicilia

Le amministrative siciliane

Affluenza in calo


Articolo letto 677 volte

(aggiornato alle oo.01 del 31 maggio) Nei 41 comuni siciliani chiamati al voto per le elezioni amministrative, alle 22 l'affluenza alle urne è stata del 51,06%. Alla stessa ora, nelle precedenti elezioni amministrative, aveva votato il 57,24%, con un calo quindi del 6,18%. Le urne riaprono lunedì dalle 7 fino alle 15. Poi comincerà lo spoglio.

VOTA
0/5
0 voti

amministrative, sicilia, voto, Politica
(aggiornato alle oo.01 del 31 maggio) Nei 41 comuni siciliani chiamati al voto per le elezioni amministrative, alle 22 l'affluenza alle urne è stata del 51,06%. Alla stessa ora, nelle precedenti elezioni amministrative, aveva votato il 57,24%, con un calo quindi del 6,18%. Le urne riaprono lunedì dalle 7 fino alle 15. Poi comincerà lo spoglio.

Il comune con la percentuale di affluenza più alta è stato Maniace (Ct), 78,38%; quello con la più bassa: Valguarnera Caropepe (En), 34,70%. La provincia con la percentuale di affluenza più alta è stata Ragusa, 60,15%; quella con la più bassa: Enna, 43,77%. Il comune con il maggiore incremento percentuale rispetto alle precedenti amministrative: Limina (Me), +8,86%, quello con il maggiore decremento rispetto alle precedenti amministrative: Naso (Me), -10,18%. Nell'unico capoluogo di provincia, Enna, ha votato il 52,15%, con -8,14% rispetto alle precedenti amministrative. Nel comune con il maggior numero di elettori, Gela, ha votato il 51,69%, con -6,33% rispetto alla precedente consultazione.