Live Sicilia

Le amministrative siciliane

Affluenza in calo


(aggiornato alle oo.01 del 31 maggio) Nei 41 comuni siciliani chiamati al voto per le elezioni amministrative, alle 22 l'affluenza alle urne è stata del 51,06%. Alla stessa ora, nelle precedenti elezioni amministrative, aveva votato il 57,24%, con un calo quindi del 6,18%. Le urne riaprono lunedì dalle 7 fino alle 15. Poi comincerà lo spoglio.

VOTA
0/5
0 voti

amministrative, sicilia, voto, Politica
(aggiornato alle oo.01 del 31 maggio) Nei 41 comuni siciliani chiamati al voto per le elezioni amministrative, alle 22 l'affluenza alle urne è stata del 51,06%. Alla stessa ora, nelle precedenti elezioni amministrative, aveva votato il 57,24%, con un calo quindi del 6,18%. Le urne riaprono lunedì dalle 7 fino alle 15. Poi comincerà lo spoglio.

Il comune con la percentuale di affluenza più alta è stato Maniace (Ct), 78,38%; quello con la più bassa: Valguarnera Caropepe (En), 34,70%. La provincia con la percentuale di affluenza più alta è stata Ragusa, 60,15%; quella con la più bassa: Enna, 43,77%. Il comune con il maggiore incremento percentuale rispetto alle precedenti amministrative: Limina (Me), +8,86%, quello con il maggiore decremento rispetto alle precedenti amministrative: Naso (Me), -10,18%. Nell'unico capoluogo di provincia, Enna, ha votato il 52,15%, con -8,14% rispetto alle precedenti amministrative. Nel comune con il maggior numero di elettori, Gela, ha votato il 51,69%, con -6,33% rispetto alla precedente consultazione.