Live Sicilia

Comune di Palermo

Tarsu, si attende seduta di fuoco


Articolo letto 665 volte

VOTA
0/5
0 voti

consiglio comunale, palermo, tarsu, Politica
Comincia stasera in Consiglio comunale a Palermo la discussione generale sulla proposta di delibera del nuovo regolamento Tarsu (la tassa sui rifiuti), firmata ieri dal presidente del consiglio Alberto Campagna e trasmessa con 'massima urgenza' in commissione Bilancio.

La proposta prevede che per il 2010 "il costo di esercizio del servizio relativo allo smaltimento dei rifiuti urbani è di 113.328.428,04 euro da coprire con la Tarsu". Il provvedimento se venisse approvato dal Consiglio comunale, confermerebbe l'aumento del 75%, deciso con delibera di giunta nel 2006, anche per gli anni dal 2007 in poi. Se ciò si verificasse - fanno notare dall'opposizione in consiglio - i cittadini non potrebbero più rivolgersi alla Commissione tributaria per ottenere il rimborso per gli anni 2007, 2008 e 2009.

Il consigliere del Pd Davide Faraone ha annunciato la presentazione di circa 2 mila emendamenti e ci sono anche frizioni all'interno del gruppo consiliare del Pdl. Ieri il capogruppo Giulio Tantillo ha presentato un emendamento in cui chiede di sopprimere alcuni punti del provvedimento e di demandare esclusivamente alla giunta comunale la rimodulazione e l'approvazione delle tariffe Tarsu. Alcuni consiglieri del Pdl hanno però presentato un subemendamento in cui chiedono di confermare le vecchie tariffe.