Live Sicilia

L'avrebbe disposta la Dda

Indagine patrimoniale su Cuffaro
Gli avvocati: "Non risulta"


Articolo letto 1.051 volte


cuffaro, indagine, patrimoniale, Cronaca
La Dda di Palermo ha disposto una serie di indagini patrimoniali, delegate anche alla polizia di Agrigento, nei confronti dell'ex presidente della Regione siciliana Salvatore Cuffaro, condannato a 7 anni per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra e attualmente sotto processo per concorso in associazione mafiosa. L'inchiesta, che mira ad accertare l'eventuale sproporzione tra i redditi dichiarati dal politico dell'Udc e il suo patrimonio, sarebbe finalizzata alla richiesta di applicazione della misura patrimoniale di prevenzione del sequestro. L'inchiesta è coordinata dal pm Roberto Scarpinato, a capo del dipartimento mafia ed economia della Procura.

"In qualità di difensori del senatore Cuffaro abbiamo il dovere di smentire, perché del tutto infondata, la notizia di stampa secondo cui nei confronti del nostro assistito la Procura della Repubblica avrebbe in corso indagini intese a una richiesta di misure di prevenzione patrimoniali o personali". Lo affermano il legali del senatore Salvatore Cuffaro, Nino Mormino e Oreste Dominioni.