Live Sicilia

FOTOVOLTAICO

Lombardo: "Per St serve l'ok del Cipe prima dell'estate"


Articolo letto 528 volte

VOTA
0/5
0 voti

cipe, fotovoltaico, lombardo, st, Le brevi
Il mancato avvio dell'accordo di programma quadro fra St microelectronics, Sharp, Enel, e Regione Siciliana per la realizzazione di quella che sarebbe la piu' grande fabbrica di pannelli fotovoltaici d'Europa; la "strategia in atto di depotenziamento del sito catanese"; la necessita' di un piano industriale che consolidi la produzione e lo sviluppo in un settore strategico quale la microelettronica; garanzie occupazionali per i lavoratori di Numonyx e l'impiego di personale aggiuntivo e non solo di salvaguardia nel fotovoltaico; queste le principali richieste e preoccupazioni rappresentate dalla delegazione di sindacalisti e dipendenti di St microelectronics e Numonyx ricevuta, nella sede di Catania, dal presidente della Regione, Raffaele Lombardo. "L'attuazione dell'accordo quadro - ha detto Lombardo al termine della riunione - fra St, Sharp, Enel, che coinvolge pure la Regione, per la realizzazione de lla fabbrica di pannelli fotovoltaici, rappresenta uno degli argomenti, insieme alle risorse del Fas e alla vicenda dei 22.500 precari in carico agli enti locali siciliani, di cui parlero' la settimana prossima nell'incontro in programma a Roma con Berlusconi e Tremonti". In quella sede - continua Lombardo - solleciteremo il Cipe affinche' il via libera all'accordo di programma arrivi prima della pausa estiva. Lo stanziamento e' gia' stato accantonato e dobbiamo pretendere che venga destinato".