Live Sicilia

MAFIA

I pm vogliono il nuovo pentito al processo Eos


Articolo letto 1.177 volte

VOTA
0/5
0 voti

collaboratore di giustizia, mafia, pentito, processo eos, salvatore giordano, Le brevi
 Il nuovo collaboratore di giustizia, Salvatore Giordano, potrebbe entrare nel processo in abbreviato Eos a 24 presunti boss e gregari dei mandamenti di Resuttana e San Lorenzo, che si svolge davanti al gup di Palermo Mario Conte. I pm, Gaetano Paci, Lia Sava e Francesco Del Bene, hanno infatti chiesto, interrompendo la requisitoria che era iniziata da un paio di udienze, di acquisire i verbali di Giordano e di sentirlo in aula. Le sue dichiarazioni, infatti, riguarderebbero quasi tutte le posizioni che tratta il processo. Gli avvocati degli imputati si sono opposti a questa produzione e all'eventuale audizione, mentre il gup li ha invitati comunque a guardare le carte e a dare un parere. La riserva verrà sciolta nella prossima udienza di giovedì, se i legali saranno già in grado di dare un parere sui verbali, o al massimo venerdì.