Live Sicilia

La replica: "Un viaggio a sue spese"

Cammarata ai mondiali
E scoppia un putiferio


Articolo letto 1.001 volte


diego cammarta, palermo, sindaco, sudafrica, Cronaca
Il sasso nello stagno lo gettano gli amici di Rosalio. Dov'è Diego Cammarata?  Tony Siino pone il suo indovinello e scrive: "Dov’è in questo momento Diego Cammarata? Lavora alacremente per la questione Tarsu; raccoglie spazzatura sotto mentite spoglie per amore della città; in Sudafrica ai Campionati mondiali di calcio dove ha visto giocare l’Italia, con il vicesindaco. (sì, è quello che state pensando)". Ovvio,  il pensiero corre al Sudafrica. E siccome Diego Cammarata è sempre una scossa galvanica, le sue vacanze sono già oggetto di un inizio di dibattito. Osserva lo scrittore Gery Palazzotto nel suo blog: "Pare che l’evanescente sindaco di Palermo sia in Sudafrica per assistere alle partite dei Mondiali. A nessuno si nega una vacanza, né la possibilità di uno svago. Ma Cammarata è ormai il catalizzatore delle pochezze di Palermo. Svogliato, superficiale, inefficiente, questo sindaco è l’immagine riflessa di una città che galleggia davanti a un orizzonte di eutanasia civile e che non ha la forza, o il coraggio, buttare via l’ultimo respiro e calarsi giù, a fondo. Diego Cammarata può ovviamente andare in Sudafrica, come alle Maldive o chissà dove senza che nessuno gli chieda conto e ragione. Il problema è che poi ritorna, allungando l’agonia di una città che rischia di estinguersi prima di lui. E questo non è bello". E voi che ne pensate: il punto è che va o che ritorna?

Intanto, come era prevedibile, scoppia il putiferio sulla trasferta "segreta" (non l'avrebbe detto nemmeno ai collaboratori più stretti) del sindaco. "Repubblica" sembra bene informata. Scrive di due biglietti per il Green Point Stadium. Cammarata e Scoma l'uno al fianco dell'altro. Si parla dell'offerta di uno sponsor. E il pidino Davide Faraone si arrabbia: "E' incredibile - dice - . Mi era stato comunicato dal presidente Alberto campagna che, a causa di superiori impegni, né il sindaco né il vicesindaco avrebbero potuto partecipare alle sedute del Consiglio. Pensavo che gli impegni riguardassero la risoluzione dei problemi che assillano la città". E invece si va in Sudafrica, a tifare l'Italia senza nemmeno un briciolo di rosanero.

La replica
Arriva il comunicato stampa di replica. "L’Ufficio Stampa del sindaco di Palermo comunica che l’assenza del primo cittadino è attribuibile ad impegni di carattere privato e personale e in nulla riferibile all’attività istituzionale, amministrativa e comunque pubblica. Il viaggio che lo sta impegnando, viene ancora precisato, è stato interamente ed esclusivamente pagato dal sindaco Cammarata e non è in alcuna misura a carico di sponsor privati, come riferito da alcuni organi di stampa".