Live Sicilia

Università

Quarto polo siciliano, il veto
della Kore: "Solo se lo guidiamo noi"


Articolo letto 735 volte

VOTA
0/5
0 voti

enna, kore, quarto polo, sicilia, università, Cronaca, Cultura e Spettacolo
Si va verso il no della Kore al progetto del cosiddetto "Quarto polo" con Ragusa e Siracusa. Il consiglio di amministrazione dell'Università di Enna ha sospeso per il momento ogni decisione in attesa del parere della Fondazione, previsto per la prossima settimana, ma l'andamento della riunione del consiglio non sembra lasciare dubbi: Enna non aderirà alla costituzione di un nuovo ateneo.
"La Kore è favorevole alla nascita di nuove università in Sicilia - dice il presidente Cataldo Salerno - ma nessuno può pensare che una nuova istituzione si faccia cancellando contestualmente l'Università di Enna, sostituendo la quarta università già esistente con un quarto polo dai contorni confusi e oggetto di contese ed ipoteche prima ancora di nascere". Durante la seduta pubblica del consiglio dell'università è stata prevalente la posizione di chi sostiene che al progetto di ateneo a rete la Kore può aderire ad una condizione: che esso sia guidato dall'Università di Enna attraverso un processo di auto-trasformazione deciso innanzitutto da se stessa.