Live Sicilia

Siracusa, il clan Bottaro-Attanasio

Mafia, sequestro da quattro milioni


Articolo letto 658 volte

VOTA
0/5
0 voti

bottaro attanasio, mafia, siracusa, Cronaca
La Direzione investigativa antimafia di Catania ha sequestrato beni per complessivi quattro milioni di euro ritenuti in uso a quattro presunti appartenenti al clan mafioso Bottaro-Attanasio di Siracusa. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catania e fa seguito all'arresto, da parte dei carabinieri, di cinque persone ritenute dagli investigatori ai vertici dell'associazione. Le indagini sono state coordinate dai sostituti procuratori della Dda di Catania, Luigi Lombardo e Andrea Ursino.

Le indagini della Dia di Catania si sono svolte dal 2000 ed il 2009 e sono state finalizzate a rilevare la capacità di reddito degli indagati e dei loro nuclei familiari. Gli accertamenti hanno portato il Tribunale del capoluogo etneo al sequestro di beni ritenuti in possesso, diretto o indiretto, di Edmondo Belardo, di 47 anni, Francesco Di Prima, di 35 anni, Sebastiano Micieli, di 39 anni, e Giuseppe Procida, di 43 anni, e di loro familiari. Durante l'operazione la Dia di Catania ha sequestrato: cinque immobili a Siracusa, tre società di noleggio videogiochi e commercio all'ingrosso di videogames site nelle province di Siracusa e Ragusa; un supermercato ed una macelleria a Siracusa; cinque autoveicoli e numerosi rapporti bancari e postali.