Live Sicilia

La crisi nel Pd

Marziano: "No alle fughe in avanti"
Finocchiaro: "Sono preoccupata"


Articolo letto 489 volte

VOTA
0/5
0 voti

marziano, pd, pd sicilia, Politica
"Ho condiviso e sostenuto, senza riserve, il percorso di collaborazione per le riforme con il governo Lombardo, perché tale percorso fu approvato a larga maggioranza dalla assemblea regionale del partito. Tale percorso, utile agli interessi della Sicilia, con l'approvazione della legge finanziaria, che per molti aspetti porta il segno del contributo e delle idee del Pd, ha concluso una sua tappa. Anche la nuova fase politica che si è aperta ora deve avere l'avallo e il sostegno degli organismi politici del partito". Lo dice il parlamentare regionale del Pd, Bruno Marziano. "La proposta del governo tecnico avanzata dal capogruppo del Pd, che personalmente condivido, o eventuali altre ipotesi di collocazione del Pd alla Regione Siciliana - continua - non possono che avere la forza della condivisione negli organismi. Il modo in cui, invece, si è sviluppato in questi giorni, il dibattito sulle prospettive del rapporto tra Pd e governo Lombardo e ancor più le fughe in avanti che ipotizzano un Pd siciliano autonomo e forse anche contrapposto a quello nazionale, rischiano di balcanizzare il partito e in modo irreversibile". "L'autonomia politica nei confronti del Pd nazionale - conclude il parlamentare - si conquista con la credibilità e l'autorevolezza ed il protagonismo del gruppo dirigente regionale, che deve avere la capacità di fare rimettere la Sicilia ed il meridione al centro dell'agenda politica nazionale, e non con ipotesi di questa natura alle quali, personalmente, non sarei minimamente interessato".

"Mi preoccupa la situazione del Pd in Sicilia". Lo ha detto la capogruppo Pd al senato Anna Finocchiaro. "Ancora non ho ben capito - aggiunge - In Sicilia si muovono molte cose, spesso in anticipo. Non ho ben capito se ci sono idee diverse, se è un partito siciliano dove confluisce un pezzo del Pd che ritiene di costruire intorno alla Sicilia e alle sue esigenze un partito nuovo, se è l'ipotesi di federalismo di cui si parla nello statuto del partito o se c'é in prospettiva l'ipotesi di governo in Sicilia. Vorrei capire un po' meglio. Lasciamo diradare i fumi e poi vedremo".