Live Sicilia

Dopo il fuori pista dell'aereo Windjet

Falcone e Borsellino chiuso
E' caos negli altri scali


Articolo letto 730 volte
VOTA
0/5
0 voti

aerei, falcone borsellino, fontanarossa, sicilia, tilti, traffico, Cronaca
E' caos all'aeroporto di Trapani Birgi dopo l'incidente occorso al volo della Windjet finito fuori pista all'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo. L'aerostazione ''Vincenzo Florio'' gestisce 40 voli dirottati (in arrivo o in partenza) da Palermo oltre ai 12 che normalmente vi transitano per un totale di circa 6 mila passeggeri. L'Airgest, che gestisce l'aeroporto trapanese ha portato al massimo lo sforzo organizzativo: tutti i banchi check-in sono operativi, il personale è stato raddoppiato, i turni rinforzati. ''La struttura trapanese dimensionata su un livello di servizio e di capacità oraria di un milione di passeggeri annui - comunica l'Airgest - sta operando al ritmo di una aerostazione da 4 milioni di passeggeri annui per garantire tutti i voli dirottati''.

E la situazione è critica anche a Catania, dove l'aeroporto di Fontanarossa ha dovuto fare i conti con l'improvviso aumento di traffico aereo. Lo scalo etneo sta ''affrontando con professionalita''' il carico di lavoro in aumento sottolinea la Società che gestisce l'aeroporto di Fontanarossa. Le maggiori difficoltà le incontrano invece i viaggiatori con destinazione Palermo fuori dall'aeroporto di Catania. Le compagnie aeree, infatti, non riescono sempre a trovare con l'auspicato tempismo dei pullman per raggiungere Palermo via autostrada.