Live Sicilia

La frase rivolta ad un suo collaboratore

"Gli scipperemo la testa"
Minacce al senatore Vizzini


Articolo letto 1.142 volte


carlo vizzini, minacce, palermo, racket, senatore, Cronaca
Un collaboratore del senatore Carlo Vizzini (Pdl), l'ex poliziotto Vito Onesti, è stato minacciato mentre faceva jogging nel parco della Favorita, nei pressi di viale Ercole. Due persone a bordo di uno scooter, con il volto coperto da un casco, lo hanno affiancato, gridandogli "pezzo di sbirro, scipperemo la testa a te ed a quel pezzo di m... di Vizzini".

Onesti è uno dei collaboratori di Mafiacontro, l'associazione che nei giorni scorsi ha affisso adesivi contro il pizzo sui muri delle case di Palermo, invitando i commercianti a ribellarsi al racket delle estorsioni. Onesti ha denunciato il fatto alla polizia.

"Pensano di intimidirci, perché colpiamo nel segno e combattiamo la mafia in ogni sua articolazione" ha commentato il senatore Carlo Vizzini. "Non solo non ci fermeremo, ma andremo avanti e dalla riapertura del Senato si discuteranno le nuove norme sulle estorsioni, il riciclaggio e l'intensificazione della lotta alla mafia", aggiunge. "La nostra strategia non cambia - conclude - 'Poveri ed in Galera' è e resta il destino di tutti i mafiosi".