Live Sicilia

Il teatro sospende le attività

Il sindaco Diego Cammarata:
"Spero che il Biondo resti aperto"


Articolo letto 624 volte

VOTA
0/5
0 voti

cammarata, palermo, Teatro Biondo, Politica
"Spero che il teatro Biondo ritorni sulla decisione di sospendere l'attività che costituisce un importantissimo riferimento per la cultura cittadina. Non comprendo però le ragioni che inducono il presidente della Fondazione Gianni Puglisi a vedere nel Comune una controparte piuttosto che quello che è sempre stato, e cioé un sostegno finanziario di grandissimo rilievo per il Teatro". Lo afferma il sindaco di Palermo, Diego Cammarata.
"L'amministrazione - spiega - ha sempre destinato al teatro risorse finanziarie cospicue: 3 milioni e mezzo l'anno che sono state annualmente confermate con la sola eccezione del 2009, per la mancata approvazione dell'assestamento da parte del Consiglio comunale. In questi anni, peraltro, il comune ha conferito al patrimonio del Teatro Biondo l'edificio di Sant'Agata alla Guilla del valore di 4 milioni e mezzo di euro".
Nel 2010 i 3 milioni e mezzo di euro, nonostante i tagli nei trasferimenti statali e regionali subiti dal Comune di Palermo, sono stati riconfermati nel bilancio di previsione e di questi un milione è stato accreditato al teatro proprio nei giorni scorsi. E' stata invece bocciata dal Consiglio comunale la proposta del conferimento al Teatro Biondo di un altro edificio, l'ex convento Sapienza.
"Sono pronto - conclude il sindaco - a incontrare i rappresentanti del teatro ai quali non ho fatto mai mancare il mio sostegno e a cercare, nell'ambito delle risorse disponibili la possibilità di destinare maggiori risorse finanziarie per il
2011".