Live Sicilia

Anche l'omicida si è tolto la vita

Sparatoria tra siciliani a Genova
Pensionato uccide moglie e due vicini


Articolo letto 1.118 volte

VOTA
0/5
0 voti

assassinio, genova, sparatoria, trabona, Cronaca
Sparatoria questa mattina in un bar di via Piacenza, nel quartiere di Molassana, a Genova. Stando ad una prima sommaria ricostruzione dei fatti, un uomo è entrato nel locale ed avrebbe sparato alcuni colpi di arma da fuoco all'indirizzo di una donna. Ci sarebbero due feriti entrambi in condizioni disperate. Sul posto i mezzi del 118, e la polizia.
Secondo quanto spiegano dal 118, le due persone ferite gravemente nella sparatoria avvenuta in un bar di via Piacenza, nel quartiere di Molassana a Genova, sono due fratelli, entrambi trasferiti in codice rosso all'ospedale, uno al Galliera e l'altro al San Martino.

Uno dei due fratelli oggetto della furia omicida di Carlo Trabona, muratore in pensione di 70 anni, stamani aveva cercato scampo in un supermercato della zona. Secondo una sommaria ricostruzione, Trabona ed i due, stamattina si sono incontrati sotto i portici del bar ed hanno discusso. Trabona ha tirato fuori la pistola sparando alla testa di uno dei due fratelli, rivolgendo poi l'arma verso il secondo. La pistola si sarebbe inceppata ed uno dei due è quindi riuscito a scappare all'interno di un supermercato, ma l'anziano lo ha seguito, colpendolo all'addome. Trabona è poi tornato a casa, poco distante, uccidendo la moglie sul pianerottolo e barricandosi all'interno dell' abitazione. A questo punto ha chiesto di parlare con un funzionario di polizia per spiegare i motivi del gesto e dopo mezzora si è sparato. L'uomo è ora agonizzante. Carlo Trabona ed i due fratelli colpiti con vari colpi di arma da fuoco, si conoscevano da molti anni. Oltre ad essere dirimpettai, erano infatti tutti originari di Vallelunga (Caltanissetta).

Carlo Trabona si è sparato alla tempia ed è intubato. Ora lo stanno trasportando all'ospedale San Martino di Genova.