Live Sicilia

Le decisioni della giunta

Via al piano di edilizia scolastica
e al ricorso sui fondi Fas


Articolo letto 867 volte

VOTA
0/5
0 voti

edilizia scoltastica, giunta sicilia, life, motorizzazione, nowaste, Politica
oLombardo, ha firmato una serie di delibere che nelle scorse settimane erano state approvate dalla giunta di governo. Provvedimenti che coinvolgono diversi rami d'amministrazione.

Il primo è quello relativo all'attivazione, attraverso l'Ispettorato regionale del dipartimento per la Funzione pubblica, di un'indagine conoscitiva e di verifica in ordine alla decisione del Cga del 4 novembre scorso, con la quale l'assessorato del Territorio e dell'Ambiente è stato condannato a pagare alla società New Energy circa venti milioni di euro quale risarcimento per il ritardo nel rilascio delle autorizzazioni.

Via libera anche alla delibera che ha dato mandato al Dipartimento della Programmazione di avviare con l'Ufficio legislativo e legale le procedure per promuovere ricorso contro la delibera del Cipe del 30 luglio scorso in tema di fondi Fas.

Firmata, inoltre, la delibera con la quale è stato dato mandato alla Segreteria generale della Regione di monitorare e relazionare preventivamente sulle sedute del Consiglio dei ministri, in occasione della discussione di provvedimenti che riguardano la Sicilia.

Altra delibera è quella che autorizza il finanziamento del progetto di rifacimento della rete idrica del centro urbano del Comune di Agrigento per 25 milioni di euro. In tema di edilizia scolastica, invece, via libera al provvedimento della giunta che ha autorizzato il dipartimento dell'Istruzione e della Formazione Professionale a impegnare la somma di 10,603 milioni di euro necessaria al cofinanziamento dell'annualità 2009 del piano di edilizia scolastica per il triennio 2007/2009.

Un'altra delibera prevede l'istituzione di un tavolo tecnico tra gli assessorati regionali delle Infrastrutture e della Mobilità e dell'Economia per valutare le conseguenze finanziarie per la Regione della sentenza della Corte costituzionale del 15 dicembre scorso in tema di riscossione degli introiti provenienti dalle revisioni delle auto in Sicilia.

In tema di sanità firmate le delibere sulla rideterminazione delle dotazioni organiche delle Aziende provinciali di Agrigento e di Ragusa e sulla prosecuzione del piano di rientro per il prossimo triennio. Ultima delibera riguarda la condivisione della proposta di partecipazione dell'assessorato del Territorio e dell'Ambiente al cofinanziamento dei progetti Nowaste e Zelkov@zione da realizzarsi nell'ambito del programma comunitario "Life+".