Live Sicilia

PALERMO

"Basta ipocrisie e populismo", si autosospende il consigliere comunale del PD Tanania


Articolo letto 927 volte

VOTA
0/5
0 voti

comune, faraone, palermo, tanania, Le brevi
Il responsabile delle politiche cittadine del PD e consigliere comunale Vincenzo Tanania, stamattina, si è autosospeso dal gruppo consiliare del Partito Democratico. Dal mese di aprile del 2010, a seguito delle dimissioni da capogruppo dell'onorevole consigliere comunale Davide Faraone,un anziano per voti,il consigliere Filoramo, presenzia alle conferenze dei capigruppo rendendo la posizione del PD debole e spesso poco credibile. A quasi un anno di distanza vedo in quelle dimissioni dell' onorevole consigliere Faraone un disegno ben preciso che se non dovesse essere bloccato porterà alla deflagrazione del PD palermitano. Lasciando un gruppo diviso e litigioso l'onorevole consigliere Faraone è riuscito nel suo geniale proposito di provocare una emorragia politica emergendo così nella devastazione più assoluta e completando il suo dannoso disegno con una candidatura a sindaco intempestiva che sta soltanto indebolendo e dividendo l'intero centrosinistra In virtù del mio ruolo di responsabile delle politiche cittadine ho deciso di autosospendermi con il preciso intento di portare la " questione Comune di Palermo " all'odg del prossimo esecutivo in cui esigo che il partito democratico si pronunci sulla conduzione del gruppo ma soprattutto che censuri iniziative populistiche e propagandistiche che all'apparenza portano avanti la bandiera dell'innovazione e del ricambio generazionale ma in realtà non sono altro che boomerang che colpiranno il centrosinistra in maniera mortale. Esempio lampante l'ultima trovata pubblicitaria dell'inutile e ovvia mozione di censura al Presidente Campagna che è riuscita a ricompattare il centrodestra riportando all'interno della maggioranza 7 consiglieri comunali che avevano votato la sfiducia a Cammarata. E' arrivato il momento di squarciare il velo di ipocrisia che copre il gruppo consiliare del PD ricordando anche a me stesso che la funzione e le iniziative che ogni consigliere porta avanti devono rappresentare tutti i nostri elettori ma soprattutto devono ambire al benessere della collettività. Da giovane consigliere comunale penso che il centrosinistra per vincere le prossime elezioni abbia bisogno di tutti i suoi dirigenti e di tutti i partiti che lo compongono e metta in atto una strategia che conduca ad un solo obiettivo: eleggere il nuovo sindaco della città di Palermo