Live Sicilia

Sgominata la banda

Rapinatori in trasferta
Arrestati sei siciliani


Articolo letto 1.663 volte

VOTA
0/5
0 voti

modena, operazione zisa, palermo, Cronaca
In trasferta da Palermo per rapinare istituti di credito nel modenese. Sono sei le ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla Polizia di Stato di Modena, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena che ha sgominato la banda di rapinatori siciliani, specializzati negli assalti a danno di istituti di credito del centro e del nord della penisola. Arrestati sia gli esecutori materiali delle rapine che i fiancheggiatori; per tutti le accuse vanno dalla rapina aggravata in concorso al porto di arma.

Ai componenti della banda sono state contestate diverse rapine: quella del 16 gennaio 2009 in danno del Banco San Geminiano e San Prospero Agenzia di Sassuolo (Mo), quella del 2 febbraio 2009 in danno della Banca Popolare di Novara e Verona - Banco San Geminiano e San Prospero Agenzia di Fiorano Modenese, quella del 27 aprile 2009 in danno della Banca Modenese agenzia di Sassuolo e quella del 1 luglio 2009 in danno del Banco San Geminiano e San Prospero Agenzia di Sassuolo.

Le indagini degli investigatori della Squadra Mobile di Modena hanno consentito di appurare che i componenti della banda curavano le attività criminose dimostrando metodo e professionalità: in occasione di ogni rapina venivano infatti svolte primarie attività di sopralluogo da parte dei basisti, che poi davano il via libera agli esecutori materiali. Solo allora, i rapinatori partivano dalla Sicilia, raggiungevano la provincia di Modena (in aereo, in treno o con il mezzo di trasporto ritenuto più sicuro) e consumavano le rapine, facendo poi rientro a Palermo. Il nome dell'operazione è "Zisa", dal nome di uno dei quartieri nel centro di Palermo.