Live Sicilia

Viale Regione, la strada maledetta

Il catalogo degli incidenti è questo


Articolo letto 1.336 volte

Non si ferma la scia di sangue in viale Regione Siciliana a Palermo. Nella strada che l'Osservatorio Tom Tom ha indicato come la più trafficata d'Italia, continuano ad essere interrotte vite, progetti e percorsi, falciati da spesso banali incidenti stradali. È così che si sono spenti Pietro Filangeri, Domenico Lucchese, Antonino Ucciardi, Gioacchino Caruso dal 201o al 2011.

VOTA
0/5
0 voti

incidenti, strada maledetta, viale regione
Non si ferma la scia di sangue in viale Regione Siciliana a Palermo. Nella strada che l'Osservatorio Tom Tom ha indicato come la più trafficata d'Italia, continuano ad essere interrotte vite, progetti e percorsi, falciati da spesso banali incidenti stradali. È così che si sono spenti Pietro Filangeri, Domenico Lucchese, Antonino Ucciardi, Gioacchino Caruso dal 201o al 2011.

Live Sicilia oggi vuole ricordarli nuovamente, i recenti morti sull'asfalto di viale Regione.

Pietro Filangeri, 25 anni, morto in viale Regione, all'altezza di piazzale Giotto il 2 maggio 2010 mentre viaggiava in sella a una moto di grossa cilindrata. La scia di sangue ha riscontrato un picco tra il vecchio e il nuovo anno, a partire dal 13 dicembre, quando il ventiseienne Domenico Lucchese, è morto cadendo con la moto.

Negli ultimi due giorni, infine, viale Regione all'altezza di via Perpignano è stata scenario di due incidenti mortali. Nel primo è stato travolto Antonino Ucciardi, quarantacinquenne palermitano che attraversava sulle strisce. Questa mattina, infine, alle 4.50, ha perso la vita Gioacchino Caruso, impiegato 65enne, che stava raggiungendo a piedi la carreggiata opposta.