Live Sicilia

Il caso

Panorama gli fa i conti in tasca
E Granata li querela


Articolo letto 1.155 volte

VOTA
0/5
0 voti

bocchino, briguglio, cuffaro, fabio granata, panorama, parentopoli, sicilia, Cronaca, Politica
Gli elementi per far andare su tutte le furie Fabio Granata ci sono tutti. E infatti non ha tardato ad arrivare la reazione dell'esponente finiano alle accuse mosse dalla rivista 'Panorama'. E' Antonio Rossitto che firma un articolo in cui si racconta di una presunta parentopoli - evidentemente smentita da Granata - che coinvolge diversi familiari del vice presidente della commissione antimafia.

Secondo il j'accuse di Panorama, oltre 800 mila euro di fondi pubblici sarebbero finiti nelle casse di società collegate a Granata o a suoi familiari dal 2000 ad oggi, soprattutto negli anni in cui Granata assunse il ruolo di assessore nella prima giunta Cuffaro.

“Panorama risponderà in sede civile e penale dell'articolo che riguarda me e alcuni miei familiari” ha replicato Granata, annunciando azioni legali immediate a tutela della sua immagine.

“Con il risarcimento farò beneficenza - ha detto ancora Granata - Non avevo mai preso in considerazione l'idea di poter querelare un giornale o un giornalista. Ma di fronte a un articolo inconcludente quanto infamante e fondato sul nulla, che offende la mia famiglia e che cerca di indebolire la mia azione politica, la conseguenza non può che essere il ricorso alle sedi giudiziarie. Sono da sempre impegnato sul fronte della legalità e della trasparenza e, per mia fortuna, l'operazione di Panorama contro me, Bocchino e Briguglio la capiscono anche i bambini e l'avevamo preannunciata da settimane. E 'chiaro anche chi sia il mandante…”.