Live Sicilia

Palermo, via Pitrè: muore diciannovenne

Voleva godersi la vita
Ucciso da uno schianto


VOTA
0/5
0 voti

incidenti stradali, palermo, Cronaca
Litterio Freschi,
altra vittima della strada annoverata nei registri neri di queste settimane. La gioia dei diciannove anni declinata in una vita un po’ turbolenta. Qualche lavoro saltuario nelle botteghe del suo quartiere Boccadifalco, alle pendici di Baida e San Martino delle Scale, al quale preferiva di gran lunga le chiacchierate e gli scherzi, e l’unico irrinunciabile rito della spedizione mangereccia alla rosticceria di sempre con l’amico, anche lui coinvolto nell’incidente. Rispettare l’abitudine però domenica gli è costato la vita. Intorno a mezzanotte e un quarto lo Zip con il quale viaggiavano i due ragazzi, si è schiantato contro un albero mentre tornavano a casa, poco prima di Piazza Pietro Micca. Il diciassettenne C.D. è attualmente ricoverato al Policlinico di Palermo.
Dell’incidente mortale resta un mazzetto di garofani gialli legato all’albero del tratto finale di via Pitrè, e il nastro bianco e rosso della municipale a seguire i movimenti del vento. La polizia sta ancora accertando le cause che hanno portato alla morte di Litterio, non si esclude il coinvolgimento di un altro mezzo, poi fuggito.

(Strage sulle strade, una foto d'archivio)