Live Sicilia

Tragedia nel Ragusano

Finisce sotto un treno vicino Modica
Muore una bimba rom di 5 anni


VOTA
0/5
0 voti

bambina, ragusa, scicli, Cronaca
Era un gioco per la piccola Larissa di cinque anni raccogliere la verdura selvatica, asparagi e tutto quello che poteva essere utile per mettere qualcosa nello stomaco. Un gioco fatto anche per sopravvivere, perché quando si è rom il destino riserva una vita precaria. Oggi era una mattina come tante, tra i muri a secco in pietra in bianca e il mare a Marina di Modica. Larissa era andata con i genitori vicino ai binari per continuare il suo “gioco” sulla strada ferrata. Ma quel gioco si è rivelato tragico. Una littorina, una delle poche che viaggiano in questo lembo di Sicilia, ha travolto la piccola, sbalzandola in un dirupo. Il macchinista, Rosario Cannizzo di 50 anni, ha visto la bambina all’improvviso e non ha avuto il tempo di fermare il convoglio. Infatti il treno, diretto a Siracusa, non aveva alcuna possibilità di stoppare in tempo la sua corsa per via della scarsa visibilità dovuta all’approssimarsi di una curva. L’uomo è sotto shock, ma insieme ai passeggeri e a i genitori di Larissa è stato interrogato dagli inquirenti per accertare la dinamica dell’incidente.

Il capitano dei Carabinieri di Modica Alessandro Loddo ha affermato che “al momento stiamo procedendo agli interrogatori dei genitori della piccola, i quali si trovavano a pochi metri di distanza e stiamo anche sentendo i passeggeri per capire la dinamica dell'incidente”.

I genitori della piccola, residenti a Modica, hanno detto agli inquirenti che spesso portavano Larissa per cercare asparagi e qualche ferro vecchio. A giorni dovrebbe essere eseguita l’autopsia sul corpo della bambina.