Live Sicilia

Oggi i funerali, dopo l'incidente

Il dolore per il piccolo Angelo:
"Amico e fratello, ti abbiamo perso"


VOTA
5/5
1 voto

, Cronaca
Ragazze con gli sguardi imbrattati dal rimmel colato, ragazzi che condividono ricordi e singhiozzi, e poi uomini e donne, adulti e adolescenti, compagni, insegnanti, amici, parenti con i visi gelati dal freddo e dall’incredulità. C’è un viavai di gente davanti la casa di Angelo Squillaci, il quindicenne vittima di un incidente mortale alla periferia di Bagheria. Le auto si alternano di fronte alla palazzina rosa di via Città di Palermo dove viveva Angelo. Abitava al secondo piano, con i genitori e le due sorelle maggiori. I compagni di classe, la 2A dell’I.T.C “Luigi Sturzo” di Bagheria, arrivano a gruppi per salutarlo e vederlo un’ ultima volta. Molti preferiscono non parlare.

“Abbiamo perso un compagno, un amico, un fratello” sussurra, con la voce smorzata, uno di loro. “Era sveglio, educato e intelligente” dice il professore di inglese giunto per manifestare affetto e solidarietà alla famiglia distrutta dal dolore. “Quanto ci siamo divertiti la scorsa estate - ricorda un’amica - Angelo aveva una grande passione per il calcio e il mare, quanti scherzi mi faceva in spiaggia o quando andavamo sul pedalò. Amava ridere e far ridere, divertirsi, godersi la vita come è normale che sia alla nostra età”.

Anche ieri Angelo stava andando a divertirsi. Niente scuola, chiusa qualche giorno in occasione del carnevale, un’intera giornata, dunque, a disposizione per stare in compagnia della fidanzata e andarsene insieme sulla neve. Erano questi i suoi programmi. Un primo impatto con un autoveicolo e un secondo con un altro gli sono, però, stati fatali. Oggi alle ore 11, al duomo di Bagheria, verranno celebrati i funerali. Un ultimo saluto da parte della sua famiglia, dagli amici, dalle persone che l’hanno conosciuto e hanno diviso con lui sogni e risate.