Live Sicilia

Parla Castiglione

"Il Pd deve rendersene conto
Lombardo è il vero nemico"


Articolo letto 984 volte

VOTA
0/5
0 voti

castiglione, lombardo, pd, Politica
"Si è reso conto il Pd che il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, dopo aver frantumato la coalizione e ribaltato la volontà popolare, sta continuando imperterrito in un'azione di disgregazione? Il vero nemico della legge elettorale non è certamente il Pdl. E' lo stesso presidente della Regione, che sta lavorando per dividere il Partito Democratico che della legge elettorale ha fatto il proprio cavallo di battaglia". Ad affermarlo è il coordinatore regionale del Pdl, Giuseppe Castiglione. "Cracolici non comprende - prosegue - che tutto questo rappresenta una precisa strategia del governatore: 'divide et impera'. Così come ormai è chiara la strategia di Lombardo di delegittimare i propri assessori, in modo che alla fine lui possa riprendere le fila per averne un consenso elettorale". Il coordinatore del Pdl cita ad esempio gli assessori Massimo Russo, Giosué Marino, Caterina Chinnici e Mario Centorrino "tutti, alla fine, costretti - sostiene - a ricorrere alla 'cura salvifica' del presidente. Purtroppo però il governatore, nell'ennesimo tentativo di risolvere da sé le tante emergenze da lui stesso provocate, ha gettato nel caos la nostra isola e tutta la struttura burocratica".-